Lettera dell'assessore Ferrero agli imprenditori lattiero-caseari per giungere a una tabella unica sul prezzo del latte

torino -

L’assessore regionale Giorgio Ferrero ha inviato una lettera ai vertici di Assolatte e della commissione agroindustria di Confindustria Piemonte in cui chiede di giungere a una tabella di riferimento sul prezzo del latte, da definire dopo un confronto su quella proposta dai rappresentanti degli allevatori.

La proposta è emersa lunedì 5 novembre, durante un incontro chiesto dalle associazioni agricole all’assessore Ferrero proprio per richiedere una semplificazione, dato che la compravendita del latte si basa ora su 18 tabelle differenti.

Nella lettera l’assessore invita gli imprenditori a tenere in conto la proposta delle associazioni agricole, sottolineando l’importanza che in Piemonte “si attuino condizioni contrattuali trasparenti e corrispondenti, anche a livello di prezzo, alle regioni vicine che realizzano più numeri e mercato. Ciò anche al fine di scongiurare il rischio di veder uscire dal sistema economico regionale partite di latte piemontese di qualità per essere valorizzate altrove”.

Per Giorgio Ferrero “occorre trovare una soluzione che rafforzi la filiera lattiero-casearia piemontese e tenga in giusta considerazione le aspettative dei produttori, che sono alla base del nostro successo”.

Ricerca in corso...