“Non aprite cancelli e porte a persone che si presentano in nome di Assa”. Come smascherare le truffe

novara -

Dopo un ulteriore tentativo di raggiro avvenuto nei giorni scorsi Assa ha diffuso un comunicato, che riportiamo, in cui avvisa gli utenti a stare in guardia contro possibili truffe:

Un altro tentativo di raggiro compiuto da finto operatore Assa ci è stato segnalato nella zona della Scuola Pier Lombardo. Attenzione!!!

Non aprite cancelli o porte delle Vostre case a persone che dovessero presentarsi in nome di Assa.

Per aiutare i cittadini a difendersi dalle truffe di “finti addetti Assa”, che in questo recente periodo si sono purtroppo verificate ai danni di alcuni novaresi, raccomandiamo a tutti i Cittadini di Novara di usare la massima prudenza e di non aprire cancelli e porte delle proprie abitazioni nel caso dovessero presentarsi persone in nome di Assa, in quanto nessuno è autorizzato a farlo.

Puntualizziamo che il dipendente Assa

  • non può chiedere né ricevere, per sé o per altri, regali, denaro o altre utilità

  • nei condomini, sia per fare il servizio che per compiere eventuali controlli sia sul tipo di rifiuto sia per la sicurezza della movimentazione dei cassonetti o altro, operatori e tecnici Assa accedono autonomamente alle postazioni interne dei cassonetti, ma senza bisogno di farsi aprire e quindi senza suonare ai citofoni o campanelli

  • nei condomini durante le operazioni di raccolta “porta a porta” opera esclusivamente nella piazzola contenitori quindi nel cortile – non accede all’interno di alloggi

  • nei condomini le eventuali operazioni controllo sull’effettiva differenziazione dei rifiuti avvengono esclusivamente nella piazzola di collocazione dei contenitori e riguardano i soli contenitori da esterno

  • nelle case singole, dove l’utente espone i rifiuti su strada per la raccolta nei giorni di passaggio del servizio, per Assa non è necessario effettuare controlli all’interno di abitazioni e/o cortili.

  • conduce veicoli di proprietà dell’azienda identificati dal logo aziendale e da un numero identificativo

  • non trasporta persone terze sui veicoli aziendali

  • dispone di tessera di riconoscimento corredata di fotografia, matricola del dipendente e ed indicazioni del datore di lavoro (ex. Art. 20 c. 3 D.Lgs. 81/08).

Si rammenta che l’appartenenza ad Assa può essere verificata contattando Assa S.p.A. ed indicando luoghi, targa e numero identificativo del veicolo, matricola del dipendente.

In caso di sospetto o subito tentativo di truffa e raggiro perpetrato da falsi addetti Assa, chiediamo di segnalare sempre immediatamente l’accaduto alle Forze dell’Ordine e all’Azienda chiamando allo 0321.48381 o al Numero Verde 800231456.

 

Ricerca in corso...