Sei nuovi defibrillatori nelle vie di Trecate

trecate -

Sei nuovi defibrillatori sono stati posizionati nelle vie di Trecate nei giorni scorsi: in stazione, in via Cerano nella zona del sottopasso/angolo via Piave, in via Novara sul piazzale Santa Maria, in via Seneca zona via Sozzago, all’esterno di parco Cicogna (via Clerici – ex peso pubblico) e in frazione San Martino (all’esterno dell’ex caserma della Guardia di Finanza).
Nel 2016 erano già stati installati cinque defibrillatori: uno in piazza Cavour e quattro presso le scuole trecatesi (don Milani, Cassano, Rodari e Collodi) oltre a un defibrillatore mobile in dotazione alla Polizia locale. Tutto questo è stato possibile grazie al protocollo d’intesa sottoscritto dall’Amministrazione comunale con il Gruppo trecatese Amici 52 onlus che ha donato i proventi del 5 per mille ricevuto dai trecatesi e dai propri sostenitori a favore della costruzione di una rete di sicurezza sanitaria per la città attraverso servizi di emergenza qualificati ed innovativi posizionati in luoghi di aggregazione cittadina e di grande frequentazione.

«Un’iniziativa lodevole che la nostra Amministrazione ha sposato da subito attraverso la firma del progetto “52… Cuore per Trecate” – ha dichiarato il Sindaco Federico BinattiL’associazione ha dimostrato particolare attenzione per la salute dei propri concittadini donando i defibrillatori e l’Amministrazione ha deciso di appoggiare il progetto finanziandone la manutenzione».
 

«Siamo molto soddisfatti della conclusione della posa di tutti i defibrillatori che avevamo deciso di donare alla nostra città e che saranno monitorati 24 ore su 24, 365 giorni all’anno per garantirne il funzionamento ottimale – ha aggiunto il presidente del Gruppo trecatese Amici 52 onlus, Giancarlo AntoniettiSiamo inoltre orgogliosi di poter dire che Trecate è tra le prime città piemontesi ad essere dotata di un numero così alto di defibrillatori che ne fa una città cardioprotetta».

Ricerca in corso...