Studio sui caregiver dei malati di alzheimer. Saitta: “Aiuto importante per le famiglie”

torino -

“È di estrema importanza supportare i malati e le loro famiglie, che di fronte a patologie come l’Alzheimer si trovano ad affrontare situazioni di grande difficoltà e di grande disagio. Per questo esprimo tutto il mio apprezzamento e il sostegno della Regione Piemonte per questa iniziativa”.

Così l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta commenta lo studio pilota per aiutare i caregiver di pazienti con malattia di Alzheimer presentato oggi pomeriggio alla Città della Salute di Torino.

Il progetto di ricerca, condotto da Neurologia 1 universitaria e Geriatria e Malattie Metaboliche dell’Osso universitaria della Città della Salute e supportato da UnipolSai Assicurazioni, ha l’obiettivo di fornire un quadro dei reali fabbisogni, medici e psicologici, dei caregiver dei malati di Alzheimer, e dunque elaborare nuove strategie di aiuto alle famiglie.

“Il crescente aumento delle malattie croniche è una delle sfide più importanti che la sanità dei prossimi anni dovrà sostenere – aggiunge l’assessore Saitta -. In questi anni ci siamo occupati di dare risposte alle esigenze dei malati e alle loro famiglie: nei prossimi mesi, a conclusione di un lungo lavoro portato avanti dalla Regione, tutte le aziende sanitarie avvieranno i Piani per la cronicità, un nuovo modello di cura che sarà basato su percorsi personalizzati per i pazienti, sulle cure domiciliari e sullo sviluppo dell’assistenza territoriale”.

Ricerca in corso...